Tra il dire e il fare…

Le collane a crochet sono bellissime.

Tutti provano a farle, tutte le creative del mondo hanno provato a farne una, ma dove sta il bello? Il bello è che mai mai mai vengono uguali una all’altra, io stessa non riesco a replicarle di volta in volta. C’è chi ha una mano da operaia e riesce a farle tutte uguali (che noia), ma in quel caso si perde quel desiderio di unicità che contraddistingue la creativa che è in noi.

C’è poi chi vive con il terrore che gli venga rubato il copyright, come se solo lui o lei sapesse fare queste piccole collane di perline e filo sottile. Ma insomma, basta andare su Pinterest per vedere quanti modelli ci sono di collane a crochet. E poi dai, neppure delle Gocciole della Pavesi c’è più la ricetta segreta.

Io di queste collane ne ho fatte tantissime, piacciono e il nostro desiderio è quello di averne una diversa per ogni palette di colore. A loro sono legata perché sono state le degne compagne delle mie foglie di rame che stanno uscendo di produzione, ma la collana a crochet è bella anche senza ninnoli e ciondolini. Così ho pensato:  hai mai pensato di provare a crearne una tu da sola?  Una tutta tua simile a questa?

Perché non provarci? Io ti posso dire come fare, in verità hai due opzioni, se clicchi qui puoi acquistarne una già pronta, e se clicchi qui puoi trovare il KIT e TUTORIAL per farla tu.

Chissà che sotto l’ombrellone quest’estate troverai il passatempo giusto per te…

Piera