Due passi indietro ma anche di lato


“Due passi indietro, una piroetta. E corro via”.

Vi ho già detto che ottobre è il mio mese? Sì?!

Il prossimo martedì sarà il mio compleanno… invecchio? Non proprio, mi piace dire che divento grande, è il mio corpo che invecchia e a volte non sta dietro al mio spirito e allora bisogna trovare un compromesso, come ad esempio rallentare, cambiare strada, ma mai mai mai smettere di camminare, crescere, evolvere…

Nel mio cammino ho scoperto che fare due passi indietro (ma anche di lato) invece che dieci in avanti e non fermarsi mai, fa bene sia al corpo sia alla mente. I miei due passi indietro (ma anche di lato) mi vedono ritornare alla mia vera grande passione che sono i filati e la loro infinita possibilità di utilizzo nei capi moda e negli accessori come il bijoux tessile.

Così un po’ ascoltando l’istinto, un po’ per gioco, ho ripreso a fare un modello di braccialetto a crochet, un bracciale adatto a filati preziosi, come ad esempio il cachemire,  ma che ieri ho fatto con un filato particolare  e perfetto per me. Così ho creato questo braccialetto al quale ho applicato una rosellina di raso, qualche bottone vintage e un fiore fatto a crochet.

Che dite, vi piace?


Ho utilizzato un filato composto  70% di seta e 30% di lana, ma la particolarità di questo filato è che è tinto con erbe naturali, officinali e te ne accorgi fin da subito dal profumo che emana. Il filato è uno di quelli prodotti da Margherita Bratti,  proprietaria del laboratorio e marchio VIACALIMALA a Torino.

Nella mia ricerca di filati e tessuti sostenibili che voglio utilizzare per le mie creazioni quelli di VIACALIMALA rispondono alle mie esigenze: sono filati naturali, non trattati chimicamente, sono made in Italy e a 10 km da casa mia… in più sono adatti ai miei modelli, come per questo braccialetto.

Peccato non possiate sentirne il profumo attraverso le fotografie…

Il braccialetto è disponibile in vendita qui e a breve anche come pattern scaricabile.

“E ora che ho fatto due passi indietro, ma anche una piroetta sul posto, posso andare avanti, ci sono altri nuovi passi che attendono”.

A presto.

Piera

 

 

Lascia un commento