Che luce sia

Luce! Il bianco abbagliante, eccessivo che quasi infastidisce gli occhi. Oh sì la luce. E che luce!

Ci sono cose su cui non mi sono mai soffermata abbastanza, a cui non ho mai dato troppa importanza,  per disattenzione forse o noncuranza o forse perché vado sempre troppo di fretta, ma in questo periodo in cui mi sono imposta una sosta e ho rallentato per ricaricare le energie e trovare la direzione giusta, mi sono resa conto che possiamo trovare le domande che cerchiamo nelle piccole cose che abbiamo intorno.

Ho ricominciato a camminare in solitudine in cerca di idee e qualche mattino fa ho osservato la natura intorno e in tre elementi, quasi per caso, ho trovato l’ispirazione:

  • I bianco puro dei fiori di campo, quelli che non hanno un buon profumo ma che ho scoperto avere il bianco più bianco nei loro piccolissimi petali

  • la forma perfetta degli elementi della Natura come queste Silene (grazie Anna Maria, non conoscevo il nome…)

  • Il verde  puro di un filo d’erba di quelli che da piccola raccoglievo per fare improbabili mazzi di fiori da regalare alla mia mamma, è questo il verde che proverò a riprodurre (invano credo)

E tutto questo per me è Luce

E allora che Luce sia! Sì perché è deciso che la prossima collezione, quando arriverà, avrà questi colori, il bianco e il verde, ma i fiori, quelli li lascio alla natura che li sa fare meglio, io proverò solo a rappresentarli simbolicamente.

E per ora non aggiungo altro.

Quando saremo pronti, io e loro, ci vedrete. Per il momento continuerò a raccontare le storie che già conosco.

Piera